Guida

4 consigli chiave per l’ottimizzazione del tuo sito web multilingue sui motori di ricerca nel 2024

Rayne Aguilar
Scritto da
Rayne Aguilar
Rayne Aguilar
Scritto da
Rayne Aguilar
Eugène Ernoult
Rivisto
Eugène Ernoult
Eugène Ernoult
Rivisto da
Eugène Ernoult
4 consigli chiave per l’ottimizzazione del tuo sito web multilingue sui motori di ricerca nel 2024

Quando si crea un sito web multilingue, ci sono diversi fattori di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) multilingue da considerare.

Gli elementi che contribuiscono a una buona SEO tendono anche a migliorare l’esperienza complessiva dell’utente, quindi assicurandoti che il tuo sito si posizioni in alto nelle ricerche offri un vantaggio sia alla tua azienda che ai tuoi clienti.

Strumenti facili da usare come Yoast hanno svelato il “segreto” della SEO a tutti i proprietari di siti ed è quindi oggi cruciale più che mai rimanere aggiornati sulle attuali best practice in materia di SEO.

Quando si tratta di SEO multilingue, innanzitutto, assicurati che le persone vedano le pagine giuste per la propria posizione. Cerca anche di evitare sanzioni per i contenuti considerati duplicati. Per fortuna, Google ha delineato alcune best practice per la SEO multilingue e si possono prendere una serie di misure per migliorare il proprio posizionamento.

In questo post, vedremo cosa è possibile fare nell’ambito della propria strategia di content marketing di alta qualità per superare l'algoritmo e portare più traffico organico al proprio sito multilingue.

SEO multilingue: Che cos'è e quando dovresti usarla?

La SEO multilingue consiste nell'ottimizzare i contenuti del vostro sito web per diverse lingue. Questo vi aiuta a diventare ricercabili in nuovi mercati e a far sì che persone di diversi Paesi trovino il vostro sito web attraverso la ricerca organica.

Gli esperti di SEO diranno che SEO multilingue significa ottimizzare un sito per i madrelingua di Paesi diversi dal proprio.

La maggior parte di Internet utilizza l'inglese americano, che potrebbe essere la vostra lingua madre. Sebbene l'inglese sia la lingua più parlata al mondo, solo la metà degli utenti online lo parla. È quindi utile utilizzare l'ottimizzazione multilingue per i motori di ricerca per raggiungere il pubblico più ampio possibile.

Le lingue più parlate su Internet secondo Statista

Anche se la maggior parte del vostro pubblico di riferimento si trova negli Stati Uniti, scoprirete che non tutti i vostri visitatori sono di madrelingua inglese.

Lo spagnolo è la seconda lingua più parlata negli Stati Uniti

Si è tentati di affidarsi a Google translate, che i non anglofoni possono usare per tradurre i risultati di una ricerca su Google e i contenuti del vostro sito, in teoria.

Ma la realtà è che otterrete un risultato di gran lunga superiore, sia in termini di qualità dei contenuti tradotti che di SEO, se utilizzate una strategia SEO multilingue dedicata.

Pianifica la tua strategia SEO multilingue

Avete deciso di adottare una strategia SEO multilingue: ottimo. Ma cosa dovete considerare quando pianificate la strategia e come si inserisce nella vostra più ampia strategia di marketing digitale?

Qualsiasi strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca deve iniziare con la comprensione del proprio pubblico e delle sue abitudini di ricerca. Nei tuoi Paesi di destinazione, questi aspetti potrebbero essere diversi rispetto al tuo Paese. Considera le lingue di destinazione che parlerà il tuo pubblico e assicurati di avere soluzioni specifiche per ciascun Paese, che traducano i tuoi contenuti e i tuoi metadati SEO in quelle lingue.

Uno sguardo su Doofinderdi Doofinder che utilizza la SEO internazionale per entrare in nuovi mercati, discussa durante l'International Marketing Summit 2024. Guarda il replay.

Anche le abitudini su Internet potrebbero essere diverse nei vari Paesi. Considerate quindi quanto segue:

  • L'uso dei social media e il modo in cui è possibile utilizzarli per supportare la SEO on-site
  • Backlink e come fare più link building in altri Paesi e mercati multilingue
  • Strategia dei contenuti e termini di ricerca: esistono contenuti che trarrebbero vantaggio dalla localizzazione per avere più successo nell'attrarre un pubblico in altri territori e lingue? Puoi aggiungere nuovi contenuti per il pubblico internazionale?
  • Statistiche sui visitatori: utilizza Google Analytics e il targeting geografico per identificare da dove proviene il tuo traffico in questo momento, nonché la percentuale di quello proveniente dagli utenti che effettuano ricerche e confrontalo con l’obiettivo che desideri raggiungere
  • E-commerce: se gestisci un negozio internazionale, dovrai anche tener conto delle valute e di come i prodotti soddisfano le esigenze dei diversi mercati, nonché di come ottimizzarli per la tua SEO locale
  • Il tuo nome di dominio: hai bisogno di un nome di dominio diverso in diverse lingue o il nome del tuo marchio sarà riconoscibile da chi non parla inglese?
  • Pagine dei risultati dei motori di ricerca o SERP: sono diverse in territori diversi? Verifica l'aspetto delle tue query di ricerca su diverse versioni di ricerca su Google
Come migliorare le prestazioni della tua SEO internazionale in quattro passaggi - ebook

Come migliorare la tua SEO multilingue

Ci sono 5 passi fondamentali per ottimizzare il posizionamento del vostro sito sui motori di ricerca, che vedremo in dettaglio!

1. URL dedicati

Uno dei timori principali legati ai siti multilingue è la duplicazione dei contenuti.

Sebbene non tutti i contenuti duplicati siano dannosi, i contenuti che appaiono all'interno di più URL possono comportare sanzioni quali l'abbassamento del ranking o addirittura la deindicizzazione.

Per evitare sanzioni relative ai contenuti duplicati, le best practice di Google consigliano di utilizzare "URL dedicati" che includano un indicatore della lingua.

L'indicatore consente ai motori di ricerca e agli utenti internazionali di identificare la lingua solo dall'URL. Per esempio, la pagina originale potrebbe essere www.example.com, mentre la versione francese potrebbe essere www.example.com/fr/, la versione tedesca www.example.com/de e così via.

Il posizionamento dell'indicatore della lingua nell'URL dipende dalla struttura dell'URL scelta, in particolare dalla differenza tra l'utilizzo di domini di primo livello con codice paese (CCTLD) e sottodomini dedicati sul tuo sito. Per chiarezza, le scelte sono tre:

  1. Dominio di primo livello (ad esempio www.example.fr)
  2. Sottodominio (ad esempio www.fr.example.com)
  3. Sottodirectory (ad esempio www.example.com/fr/)

Anche un indicatore di lingua, tuttavia, può essere interpretato in modo errato, per cuila definizione dei parametri dell'URL è un passo importante per assicurarsi che il sito sia compatibile con la SEO, ma sicuramente non l'unico.

Ognuna di queste scelte ha i suoi pro e i suoi contro, ma le sottodirectory e i sottodomini sono facili da configurare e gestire. Li utilizziamo all'interno della soluzione di traduzione Weglot, che utilizza regole di riscrittura per creare un URL univoco per ciascuna versione linguistica del tuo sito.

URL della lingua

2. Applica i tag hreflang

Oltre agli indicatori linguistici sopra menzionati, Google utilizza anche i tag hreflang per stabilire sia la lingua della pagina, sia la regione a cui è destinata.

Questi tag possono essere inseriti nella sezione dell'intestazione della pagina originale o inviati tramite una mappa del sito. Per esempio, un tag hreflang che fa riferimento a una pagina francese destinata ai lettori in Canada potrebbe avere questo aspetto:


<link rel=”alternate” hreflang=”fr-ca” href=”http://example.com/fr/” />

Se una pagina è destinata a più regioni, è possibile aggiungere più attributi hreflang. Tuttavia, vale la pena notare che l'intera procedura è complessa e richiede molto tempo, in particolare per i principianti (lo dice anche l'esperto SEO di Google – accidenti!).

Tweet di John Mueller

Puoi anche dare un'occhiata al nostro video tutorial che spiega come aggiungere i tag hreflang al tuo sito web:

Se si utilizza la nostra soluzione di traduzione Weglot, questa fase viene eseguita automaticamente per voi, quindi non dovrete preoccuparvi di aggiungere il vostro codice. È inoltre possibile utilizzare l'utile strumento di controllo dei tag Hreflang di Weglot per verificare che tutto sia impostato correttamente e dare un'occhiata all'ottimizzazione dei tag hreflang per Google.

Lista di controllo 2024: Guida per principianti ai tag hreflang

3. Una lingua per pagina

Si può essere tentati di tradurre alcune aree di una pagina web mantenendo altre parti nella lingua originale. Un paio di casi in cui una pagina può avere più lingue sono:

  1. Il contenuto principale è tradotto, ma il testo di navigazione è in lingua originale.
  2. I contenuti generati dagli utenti (come discussioni e commenti nei forum) sono in diverse lingue.

In entrambi i casi, la lingua e la regione previste per la pagina possono essere chiarite aggiungendo i tag hreflang di cui abbiamo parlato in precedenza.

Tuttavia, la presenza di più lingue in una pagina potrebbe diluire l'esperienza dell'utente. Nel primo caso, il lettore potrebbe comprendere il contenuto principale ma avere difficoltà a navigare verso altre pagine.

Nel secondo caso, i contenuti generati dagli utenti in lingue diverse potrebbero portare a discussioni che perdono il contesto e a un lettore confuso o addirittura frustrato.

Fortunatamente, quando traduci le tue pagine con la soluzione di traduzione Weglot, questa rileva automaticamente tutti i contenuti, compresi i contenuti di app di terze parti, così puoi essere certo che tutto sarà tradotto al 100%.

4. Traduci i tuoi metadati

Quando crei un sito web multilingue, dovrai assicurarti che non sia tradotto solo il contenuto del tuo sito. Anche i metadati sono fondamentali, in quanto ti consentono di ottenere un migliore posizionamento nei nuovi Paesi target.

Ma non è sempre così semplice come tradurre i metadati parola per parola, anche se questo è un processo molto semplice con Weglot.

Dopo aver aggiunto Weglot al vostro sito, rileva automaticamente i vostri metadati e vi fornisce un primo livello di traduzione automatica che potete poi modificare manualmente.

Screenshot dell'elenco delle traduzioni con enfasi sul filtro Meta (SEO)

È inoltre possibile utilizzare l'Editor visuale per modificare i metadati.

Visual Editor sul sito web di Polaar
Polaarche ha utilizzato Weglot per tradurre centinaia di nuovi prodotti ogni giorno sul suo sito web.

5. Adattarsi ai cambiamenti nella ricerca

Google ha recentemente apportato al suo motore di ricerca modifiche basate sull'intelligenza artificiale per rendere l'esperienza di ricerca più fluida che mai.

A metà del 2023, il gigante tecnologico ha presentato Search Generative Experience (SGE), che utilizza l'intelligenza artificiale generativa per suggerire approfondimenti più accessibili e colloquiali quando si utilizza la funzione di ricerca.

Per aggiungere ancora più contesto, presenta immagini e video che ritiene pertinenti all'esperienza di ricerca. Nello stesso anno sono state incluse ancora più lingue, come l'indonesiano e lo spagnolo, con un ulteriore impatto sulla ricerca multilingue.

Ciò significa che le tradizionali strategie SEO multilingue non sono più applicabili. SGE enfatizza i criteri E-E-A-T (Esperienza, Competenza, Autorevolezza e Affidabilità) di Google per offrire agli utenti i risultati più pertinenti possibili.

Invece di semplici collegamenti ipertestuali, i risultati sono formulati in modo casuale per aggiungere più contesto alle query di ricerca che sono spesso scritte come domande, tipicamente composte da parole chiave a coda lunga, che sono più specifiche e di solito composte da almeno 5 parole.

Le parole chiave a coda lunga sono utili per restringere l'intento dell'utente, quindi i contenuti che rispondono in modo specifico a una particolare domanda avranno una maggiore visibilità attraverso SGE.

Può valere la pena di sperimentare parole chiave a coda lunga nei diversi mercati per vedere cosa risuona meglio con il vostro pubblico, in quanto avrete anche un'idea più precisa dei contenuti che trovano più utili.

Ottimizzazione delle parole chiave per la SEO multilingue

Preparare il tuo sito web per la SEO multilingue non significa soltanto tradurre e localizzare i tuoi contenuti fissi. Avere un ranking in diversi Paesi significa anche guardare l’elenco delle parole chiave target e trovare la traduzione giusta per ciascuna di esse.

La semplice traduzione delle parole chiave tramite un software di traduzione online non sarà sufficiente; il tuo pubblico di destinazione potrebbe utilizzare termini di ricerca diversi per trovare i tuoi contenuti.

Quella che potrebbe essere una parola chiave nella lingua originale del tuo sito, non sarà necessariamente la stessa per il tuo sito tradotto. Ciò significa che dovrai condurre nuove ricerche internazionali sulle parole chiave per la SEO nei tuoi nuovi mercati target.

Si può fare facilmente, tramite Ahrefs o Ubersuggest. Bisogna solo utilizzare la ricerca di parole chiave e inserire una parola chiave tradotta, selezionare il Paese che si desidera scegliere come target ed esaminare i risultati per avere un'idea più chiara di ciò che i potenziali clienti potrebbero cercare.

Esempio di parole chiave in Francia per "vino rosso"
Esempio di parole chiave in Francia per "vino rosso"

Assicurati di avere accesso a questo elenco. In questo modo, quando lavori alla traduzione e alla localizzazione del tuo sito, cercherai esempi della parola chiave e utilizzerai la traduzione ottimizzata.

Sarebbe anche una buona idea fare qualche ricerca sulle parole chiave utilizzate dal tuo pubblico target nel rispettivo Paese. L'intento di ricerca per il tuo prodotto può essere espresso in termini e parole diversi rispetto alla traduzione diretta delle parole chiave esistenti.

Diamo un'occhiata alla parola chiave how to translate website:

Screenshot di Ahrefs, che illustra difficoltà, volume di ricerca, potenziale di traffico e volume globale per la parola chiave "how to translate website"

Possiamo vedere che ha un volume di ricerca considerevole e un grande potenziale di traffico negli Stati Uniti.

Traducendolo direttamente in francese ci darebbe comment traduire un site web. Ecco le metriche per gli utenti che effettuano ricerche in Francia:

Screenshot di Ahrefs, che illustra difficoltà, volume di ricerca, potenziale di traffico e volume globale per la parola chiave "comment traduire un site web"

Sebbene la difficoltà delle parole chiave sia molto più bassa, lo è anche il volume. Il potenziale di traffico è discreto, ma vediamo se riusciamo a trovare una parola chiave target migliore con traduire site web.

Screenshot di Ahrefs, che illustra difficoltà, volume di ricerca, potenziale di traffico e volume globale per la parola chiave "traduire site web"

Si tratta ancora di una parola chiave abbastanza facile, ma il volume di ricerca è esponenzialmente più alto. Il potenziale di traffico è sostanzialmente lo stesso, ma si può notare che anche il volume globale è più elevato, soprattutto nei Paesi francofoni.

Consulta gli esperti di SEO locale

Naturalmente, per avere un impatto sul proprio pubblico target non c'è modo migliore che consultare una persona del posto, soprattutto se è esperta di SEO.

Questa persona capisce quali sono i problemi del tuo pubblico, i termini di ricerca che utilizzerebbe, l'intento di ricerca della tua bozza iniziale di parole chiave e la correggerà di conseguenza. Se assumi un consulente locale fin dall'inizio, può guidarti nella ricerca delle parole chiave per massimizzare le possibilità di raggiungere il tuo pubblico. Ancora meglio, può rivedere i tuoi contenuti attuali e aiutarti ad adattarli per rispondere meglio alle esigenze del tuo nuovo mercato.

Con l'accesso a questo tipo di informazioni specializzate, sarà più facile ottimizzare la strategia SEO in modo che i contenuti ottengano maggiore visibilità. Inoltre, avrai un vantaggio inestimabile rispetto ai tuoi concorrenti, soprattutto se anche loro sono stranieri e non hanno un consulente locale come te.

Suggerimento bonus: Assicurati che il caricamento del tuo sito web sia rapido

Una delle cose relativamente semplici da fare per la SEO multilingue (e per la SEO in generale) è rendere veloce il sito web. Da luglio 2018, il tempo di caricamento del sito web è diventato un fattore chiave di ranking per i motori di ricerca. Ciò significa che ogni piccolo sforzo per rendere più veloce il caricamento del sito web influenzerà direttamente la quantità di traffico verso il sito, in particolare se alcune delle pagine sono lente (3+ secondi).

Esistono varie semplici soluzioni che si possono implementare per fare una differenza significativa nel tempo di caricamento. Queste includono:

  • Installazione di un plugin che abilita la cache della pagina
  • Impostazione della cache del browser
  • Integrazione di un CDN con il vostro sito web
  • Ottimizzare le dimensioni delle immagini(shortpixel vs smush vs imagify)

La maggior parte di queste ottimizzazioni sono di natura tecnica. La buona notizia è che se utilizzi WordPress per creare il tuo sito, avrai accesso a tantissimi plugin che implementano queste ottimizzazioni della velocità senza dover toccare una sola riga di codice. Plugin come WP Rocket risolvono la maggior parte dei problemi identificati da PageSpeed Insights di Google, compresi i punti sopra citati.

Un altro modo efficace e importante per rendere più veloce il tuo sito web è controllare il tuo piano di hosting. La maggior parte dei piani di hosting è relativamente economica perché il tuo sito web condivide le risorse del server con centinaia, forse migliaia di altri siti web, rendendolo lento.

Conclusione

Quando si crea un sito multilingue, ci sono diversi fattori SEO importanti da considerare. Devi assicurarti che i contenuti non siano considerati duplicati e che sia stato definito chiaramente un lettore target per ogni pagina.

La gestione di questi aspetti non solo aumenterà il tuo posizionamento, ma migliorerà anche l'esperienza complessiva dell'utente. Fortunatamente, i potenti strumenti di traduzione di Weglot possono fare la maggior parte del lavoro sporco al posto tuo.

In questo articolo abbiamo spiegato cosa bisogna fare per rendere il vostro sito SEO-friendly. Riassumiamo rapidamente i nostri consigli:

  1. Utilizzate URL dedicati.
  2. Applica i tag hreflang.
  3. Limitarsi a una sola lingua per pagina.
  4. Tradurre i metadati
  5. Controllate la velocità di caricamento del vostro sito web.

Sei pronto/a a ottimizzare il tuo sito web per un pubblico globale? Prova Weglot sul tuo sito web sfruttando la nostra prova gratuita di 10 giorni.

In questa guida tratteremo quanto segue:

Scoprite di più su cosa significa lavorare con Weglot

Prova gratuita